Doppia gioia per la Risurrezione del Signore

Quest’anno la gioia per la Risurrezione del Signore è doppia. La prima domenica dopo la prima luna piena di primavera, abbiamo celebrato la Pasqua con i nostri fratelli e sorelle ortodossi.

Coloro che hanno ospitato gli ucraini sfollati a causa della guerra si sono assicurati di preparare una festosa colazione tutti insieme nelle loro case. Gli ospiti hanno anche preparato volentieri dei cestini decorati con drappi ricamati e fiori, pieni di uova pasquali,  burro, salsiccia e sale.

Alle 15.30 la chiesa del nostro monastero si è riempita di ospiti ucraini, provenienti da Chelmno e dalle zone circostanti. La funzione è stata guidata dal Rev. Mitrat Col. Mikolaj Hajduczenia, pastore della chiesa di San Nicola a Torun, insieme al salmista Lukasz Hajduczenia, che ha cantato magnificamente le preghiere ortodosse. Don Nicola ha riempito i cuori dei fedeli di speranza e li ha incoraggiati a coltivare la gioia, dicendo che i cristiani sono persone che non camminano con il volto cupo perché il loro Signore ha vinto la morte. In seguito c’è stata una solenne benedizione sia del cesto che della persona che lo portava.

Al termine della celebrazione, tutti sono stati invitati a condividere un pasto comune e a partecipare alle attività previste per alleviare il dolore della partenza dall’Ucraina e per accendere la speranza che il bene trionferà sempre sul male, la pace sulla guerra.

Articoli simili

Belgio-Francia-Svizzera

Un segno del Signore

Su richiesta della Prefettura e in collaborazione con la Croce Rossa, l’“Oeuvre du Berceau de Saint Vincent de Paul” ha

Leggi di più…